Archive by Author

Tu lo sapevi come rifiutare il proprio voto senza renderlo nullo?

20 Gen

non votoECCO LE REGOLE PER ESERCITARE IL RIFIUTO DI NON ESPRIMERE IL VOTO, AFFINCHè NON VADA ALLA MAGGIORANZA E VENGA VERBALIZZATO!

Rifiuto o restituzione con verbalizzazione delle schede, riferimenti normativi e prime indicazioni

ISTRUZIONI PER L’ELETTORE
1) andare a votare, presentarsi con i documenti + tessera elettorale e farsi vidimare
la scheda
2) NON TOCCARE LA SCHEDA (se si tocca la scheda viene contata come nulla e
quindi rientra nel meccanismo del premio di maggioranza)
2) ESERCITARE IL DIRITTO DI RIFIUTARE LA SCHEDA (dopo vidimata), dicendo:
‘rifiuto la scheda per protesta, e chiedo che sia verbalizzato!’
3) pretendere che venga verbalizzato il rifiuto della scheda
4) esercitare,se si vuole, il proprio diritto di aggiungere, in calce al verbale, un
commento che giustifichi il rifiuto (ad esempio, ma ognuno decida il suo motivo:
‘nessuno dei politici inseriti nelle liste mi rappresenta’ – oppure: ‘perché nessun
partito ha nel suo programma il ripristino della sovranità monetaria costituzionale’)
(d.p.r. 30 marzo 1957, n. 361 – art. 104, già citato) così facendo non voterete, ed
eviterete che il voto,nullo o bianco, sia conteggiato come quota premio per il partito
con più voti.

Tratto da: http://www.riforme.info/noschede2008/19-rifiuto-schede/117-noschede-rifnorm

Come sotto ricordato, il segretario di sezione è obbligato a verbalizzare qualsiasi reclamo provenga dagli elettori.
Benché forti di questa norma, evitare in ogni caso di passare dalla ragione al torto ed
incorrere nelle sanzioni previste per chi turba il regolare svolgimento delle operazioni di voto. Di fronte all’eventuale ostinazione dei presidenti e alla riluttanza dei segretari a non verbalizzare, e laddove non ci si senta in grado di sostenere il confronto, evitare di farsi coinvolgere in accese ed inutili discussioni. Rivolgersi invece alla forza pubblica per richiedere l’intervento dell’ufficiale giudiziario che può avere accesso nella sezione per notificare al presidente proteste e reclami relativi alle operazioni della sezione (art. 44 comma 4 D.P.R. 30 marzo 1957, n° 361 e successive modifiche).

Tu lo sapevi della benzina?

15 Gen

Tu lo sapevi…da dove nasce l’imprecazione “Governo Ladro”?

21 Set

Perchè nel periodo feudale esisteva una tassa sull’acqua pluviale applicata dai signori, il contadino alzando gli occhi al cielo e vedendo che pioveva, esclamò  “piove governo ladro”, pensando alla tassa assurda.

Da quì il detto…

Image

Tu lo sapevi che…

20 Giu

Tu lo sapevi che…Il vaticano…

21 Nov

NON PAGA ICI, IRPEF, IRES, IMU, TASSE IMMOBILIARI E DOGANALI, MA NEANCHE GAS, ACQUA E FOGNE.
TUTTO A CARICO DEI CONTRIBUENTI ITALIANI.

Possiede quasi il 30% del patrimonio immobiliare Italiano e con l’8 per mille toglie quasi 1 Miliardo di Euro all’anno all’Italia.

Tu lo sapevi che…

10 Nov

Per lavorare la carne di un manzo e portarla alla vendita servono 5.000 lt. di acqua…

QUANTI MANZI CI SONO AL MONDO E QUANTA ACQUA ANCORA DISPONIBILE?

Benvenuti in Alce Bianco!

30 Ott

TU LO SAPEVI CHE…?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: